Le 25 più belle frasi in Latino sui Soldi (con traduzione)

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Voti: 2 . Media: 5,00 su 5)
Loading...
Frasi in Latino sui Soldi
Il cambiavalute e la moglie (Quentin Massys)

Se da un lato i soldi sono una necessità per vivere degnamente, dall’altro è importante non dedicargli tutta la nostra vita trascurando tutto il resto.

Il denaro non ha un potere illimitato, soprattutto se pensiamo a quelle emozioni e a quei sentimenti che ci fanno apprezzare la nostra esistenza.

Ecco quindi una selezione delle più belle frasi in latino sui soldi tradotte in italiano che ci sono state tramandate dai saggi di cultura latina. Scoprile subito!

Proverbi, citazioni e frasi in latino sui soldi (con traduzione)

Pecunia impetrat omnia.
I soldi ottengono tutto.

Absque argento omnia vana.
Senza soldi ogni cosa è inutile.

Non qui parum habet, sed qui plus cupit, pauper est.
Povero non è chi possiede poco, ma chi desidera di più.
(Lucio Anneo Seneca)

Frasi povero possiede desidera Seneca

Pecunia regina mundi.
Il denaro è il re del mondo.

Crescit amor nummi, quantum ipsa pecunia cresci.
L’amore per il denaro cresce quanto più cresce il denaro.

Pecunia non olet.
Il denaro non ha odore [non puzza].
(Vespasiano)

Tempus divitiae meae, tempus ager meus.
Il tempo è denaro, il tempo è il mio podere.

Pecuniae citissime percurrunt.
I soldi corrono velocemente.

Nervos belli pecuniam.
Il denaro è alla radice della guerra.
(Marco Tullio Cicerone)

Debitor debitoris mei debitor meus est.
Chi deve dare soldi a chi me ne deve praticamente li deve a me.

Nihil tam munitum, quod non expugnari pecunia possit.
Nulla è così forte da non poter essere vinto con il denaro.
(Marco Tullio Cicerone)

Pro cupro cuprea missa habenda est.
Senza soldi non si hanno messe.

Radix enim malorum omnium cupiditas.
L’avarizia è la radice di ogni male.

Bona opinio bominum tutior pecunia est.
La stima è più sicura del denaro.

Auri sacra fames.
Esecrabile fame di oro [Ad indicare coloro che sono disposti a tutto per soldi].

Mutua qui dederat, repetens, sibi comparat hostem.
Se presti soldi a un amico, perderei o l’uno o l’altro.

Et genus et famam regina pecunia donat.
Il dio quattrino dà fama e nobile discendenza.

Quantum quisque sua nummorum servat in arca, tantum habet et fidei.
Le persone hanno tanta reputazione quanto denaro hanno in cassaforte.

Fures privatorum furtorum in nervo atque in compedibus aetatem agunt, fures publici in auro atque in purpura.
I ladri di beni privati passano la vita in carcere e in catene, quelli di beni pubblici nelle ricchezze e negli onori.
(Marco Porcio Catone)

Affinem nullum dives avarus habet.
L’avaro, se ricco, non ha nessun parente.

Causa perit iusta si dextera non sit onusta.
Una causa, anche se giusta, soccombe se la mano non è piena di denaro.

Auro quaeque ianua panditur.
Con il denaro si apre ogni porta.

Avaritia pecuniae studium habet.
L’avidità non ama che il denaro.

Desunt inopiae multa, avaritiae omnia.
La povertà porta al bisogno di molte cose, l’avarizia di tutte.
(Publilio Siro)

Pecuniae imperare oportet, non servire.
Bisogna comandare il denaro, non servirlo.

Imperat aut servit collecta pecunia cuique.
Il denaro è un buon servo ed un cattivo padrone.

Dantur divitiae non nisi divitibus.
Soldo chiama soldo.

X