Frasi della Bibbia: le 50 più belle e famose

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Voti: 6 . Media: 4,17 su 5)
Loading...
Frasi della Bibbia: le 50 più belle e famose
San Girolamo traduce la Bibbia (Ludovico Carracci)

Se c’è un testo che più di tutti presenta un’enorme quantità di frasi e citazioni, questo è sicuramente la Bibbia. Questo scritto è un insieme di libri redatti da decine di autori diversi in un periodo di oltre un millennio.

La Bibbia, che secondo i religiosi è stata ispirata direttamente da Dio, si divide in due parti distinte, l’Antico e il Nuovo Testamento. Mentre il prima racconta la storia dell’umanità, del popolo di Israele e del suo rapporto con Dio, il secondo tratta la venuta di Gesù e l’opera degli apostoli.

Qui di seguito abbiamo raccolta le più belle e famose frasi della Bibbia da cui possiamo trarre tanti piccoli e grandi insegnamenti da utilizzare nel nostro quotidiano. Eccole!

Versetti, citazioni e frasi della Bibbia

  • Il saggio ha gli occhi in fronte, ma lo stolto cammina nel buio.
    (Qoèlet 2:14)
  • Non affannatevi a cercare la morte con gli errori della vostra vita, non attiratevi la rovina con le opere delle vostre mani.
    (Sapienza 1:12)
  • Non essere invadente per non essere respinto, ma non allontanarti troppo per non essere dimenticato.
    (Siracide 13:10)
  • Non essere facile a irritarti nel tuo spirito, perché l’ira alberga in seno agli stolti.
    (Qoèlet 7:9)
  • Non fare attenzione a tutte le dicerie che si fanno, per non sentir che il tuo servo ha detto male di te, perché il tuo cuore sa che anche tu hai detto tante volte male degli altri.
    (Qoèlet 7:21)
  • La sapienza rende il saggio più forte di dieci potenti che governano la città.
    (Qoèlet 7:19)
  • Tutte le cose dunque che voi volete che gli uomini vi facciano, fatele anche voi a loro; perché questa è la legge e i profeti.
    (Matteo 7:12)
  • L’amico fedele è un balsamo nella vita.
    (Siracide 6:14)
  • Siate umili come colombe e prudenti come serpenti.
    (Matteo 10:16)
  • Siamo nati per caso e dopo saremo come se non fossimo stati. È un fumo il soffio delle nostre narici, il pensiero è una scintilla nel palpito del nostro cuore.
    (Sapienza 2:2)
  • L’uomo non vive soltanto di pane.
    (Deuteronomio 8:3)
  • Meglio una manciata con riposo che due manciate con fatica.
    (Qoèlet 4:6)
  • Alla sera della vita ciò che conta è avere amato.
    (Atti 20:17-38)
  • Non temere, perché io sono con te; non smarrirti, perché io sono il tuo Dio. Ti rendo forte e anche ti vengo in aiuto e ti sostengo con la destra vittoriosa.
    (Isaia 41:10)
  • Chiedete e vi sarà dato; cercate e troverete; bussate e vi sarà aperto.
    (Matteo 7:7)
  • Per ogni cosa c’è il suo momento, il suo tempo per ogni faccenda sotto il cielo.
    (Qoèlet 3:1)
  • È come una pernice che cova uova altrui, chi accumula ricchezze in modo disonesto. A metà dei suoi giorni dovrà lasciarle e alla fine apparirà uno stolto.
    (Geremia 17:11)
  • Prendete un albero buono, anche il suo frutto sarà buono. Prendete un albero cattivo, anche il suo frutto sarà cattivo: dal frutto infatti si conosce l’albero.
    (Matteo 12:33)
  • Non stimatevi sapienti da voi stessi.
    (Romani 12:16)
  • Non desiderare la moglie del tuo prossimo, né il suo schiavo, né la sua schiava, né il suo bue, né il suo asino, né alcuna cosa che appartenga al tuo prossimo.
    (Esodo 20:17)
  • Il trionfo degli empi è breve e la gioia del perverso è di un istante.
    (Giobbe 20:5)
  • Ciò che è storto non si può raddrizzare e quel che manca non si può contare.
    (Qoèlet 1:15)
  • Tutti sono diretti verso la medesima dimora: tutto è venuto dalla polvere e tutto ritorna nella polvere.
    (Qoèlet 3:20)
  • Un piatto di verdura con l’amore è meglio di un bue grasso con l’odio.
    (Proverbi 15:17)
  • Chi disprezza la sapienza e la disciplina è infelice. Vana la loro speranza e le loro fatiche senza frutto, inutili le opere loro.
    (Sapienza 3:11)
  • La ricchezza rende perfidi; il superbo non sussisterà, spalanca come gli inferi le sue fauci e, come la morte, non si sazia.
    (Abacuc 2:5)
  • Ecco, il timore del Signore, questo è sapienza, evitare il male, questo è intelligenza.
    (Giobbe 28:28)
  • Solo un soffio è ogni uomo che vive, come ombra è l’uomo che passa; solo un soffio che si agita, accumula ricchezze e non sa chi le raccolga.
    (Salmo 39)
  • Vale più la sapienza che le armi da guerra, ma un solo errore può distruggere un bene immenso.
    (Qoèlet 9:18)
  • Se parlassi le lingue degli uomini e degli angeli, ma non avessi la carità, sarei come bronzo che rimbomba o come cimbalo che strepita.
    (Corinzi 13:1)
  • L’uomo vede l’apparenza, ma il Signore vede il cuore.
    (Samuele 16:7)
  • Se diciamo di essere senza peccato, inganniamo noi stessi e la verità non è in noi.
    (Giovanni 1:8)
  • Chi punge un occhio lo fa lacrimare, chi punge un cuore ne scopre il sentimento.
    (Siracide 22:19)
  • Impara dov’è la prudenza, dov’è la forza, dov’è l’intelligenza, per comprendere anche dov’è la longevità e la vita, dov’è la luce degli occhi e la pace.
    (Baruc 3:14)
  • Non temere, perché io sono con te; non smarrirti, perché io sono il tuo Dio.
    (Isaia 41:10)
  • Uomo, ti è stato insegnato ciò che è buono e ciò che richiede il Signore da te: praticare la giustizia, amare la bontà, camminare umilmente con il tuo Dio.
    (Michea 6:8)
  • Se la ricchezza è un bene desiderabile in vita, quale ricchezza è più grande della sapienza, la quale tutto produce?
    (Sapienza 8:5)
  • Le cose che si vedono sono per un tempo, ma quelle che non si vedono sono eterne.
    (Corinzi 4:18)
  • Beato chi non ha nulla da rimproverarsi e chi non ha perduto la sua speranza.
    (Siracide 14:2)
  • Perciò chiunque tu sia, o uomo che giudichi, non hai alcun motivo di scusa perché, mentre giudichi l’altro, condanni te stesso; tu che giudichi, infatti, fai le medesime cose.
    (Romani 2:1)
  • Meglio ascoltare il rimprovero di un saggio che ascoltare la lode degli stolti.
    (Qoèlet 7:5)
  • Beato l’uomo che si dedica alla sapienza e riflette con la sua intelligenza, che medita nel cuore le sue vie e con la mente ne penetra i segreti.
    (Siracide 14:20-21)
  • Se sei sapiente, lo sei a tuo vantaggio, se sei spavaldo, tu solo ne porterai la pena.
    (Proverbi 9:12)
  • Ogni carne è come l’erba e tutta la sua gloria come un fiore di campo. L’erba inaridisce, i fiori cadono, ma la parola del Signore rimane in eterno.
    (Pietro 1:24)
  • La sapienza che viene dall’alto anzitutto è pura, poi pacifica, mite, arrendevole, piena di misericordia e di buoni frutti, imparziale e sincera.
    (Giacomo 3:17)
  • Beato l’uomo che non entra nel consiglio dei malvagi, non resta nella via dei peccatori e non siede in compagnia degli arroganti, ma nella legge del Signore trova la sua gioia.
    (Salmo 1)
  • Un cuore tranquillo è la vita di tutto il corpo, l’invidia è la carie delle ossa.
    (Proverbi 14:30)
  • La fede è certezza di cose che si sperano, dimostrazione di cose che non si vedono.
    (Ebrei 11:1)
  • Coloro che commettono il peccato e l’ingiustizia sono nemici di se stessi.
    (Tobia 12:10)
  • Le parole dei saggi fanno gustare la scienza, mentre la bocca degli stolti esprime sciocchezze.
    (Proverbi 15:2)
  • I ragionamenti dei mortali sono timidi e incerte le nostre riflessioni, perché un corpo corruttibile appesantisce l’anima e la tenda d’argilla opprime una mente piena di preoccupazioni.
    (Sapienza 9:14-15)
  • Il paziente sopporta fino al momento giusto, ma alla fine sgorgherà la sua gioia. Fino al momento opportuno terrà nascoste le sue parole e le labbra di molti celebreranno la sua saggezza.
    (Siracide 1:23-24)
  • La strada dei giusti è come la luce dell’alba, che aumenta lo splendore fino al meriggio. La via degli empi è come l’oscurità: non sanno dove saranno spinti a cadere.
    (Proverbi 4:18-19)

Ti potrebbero interessare:

X