Frasi Mania > Famiglia > Frasi di Canzoni sulla Famiglia: le 25 più belle

Frasi di Canzoni sulla Famiglia: le 25 più belle

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Voti: 1 . Media: 5,00 su 5)
Ultimo aggiornamento: 29 Gennaio 2024
Di: Frasi Mania
Frasi di Canzoni sulla Famiglia

La famiglia è nel bene e nel male ciò che più influisce su quello che siamo, una sorta di microcosmo dove impariamo valori, tradizioni e comportamenti.

Per forza di cose, la famiglia si trova al centro delle nostre vite e ad essa sono rivolte le note e le parole scritte da tanti artisti del panorama musicale.

Qui di seguito la nostra raccolta con le più belle frasi di canzoni sulla famiglia che ci faranno riflettere ed emozionare. Scoprile subito!

Aforismi, citazioni e frasi di canzoni sulla famiglia

Argomenti:

Una famiglia vera e propria non ce l’ho, e la mia casa è Piazza Grande.
(Lucio Dalla, Piazza Grande)

L’analista sa che la famiglia è in crisi, da più generazioni, per mancanza di padri.
(Franco Battiato, Tramonto occidentale)

Mi fido solo di te, sei la mia famiglia.
(Blanco, La mia famiglia)

Così la vita assomiglia a quella di mio papà, ora capisco ho una famiglia, se sto disco non va non mangerà.
(J-Ax, Anni amari)

Tutto cambia, nulla resta uguale, tranne l’amore di tua madre.
(Sfera Ebbasta, Bottiglie privè)

Onora il padre, onora la madre, e onora anche il loro bastone.
(Fabrizio De André, Il testamento di Tito)

La storia siamo noi, siamo noi padri e figli.
(Francesco De Gregori, La Storia)

La pazienza delle donne incomincia a quell’età, quando nascono in famiglia quelle mezze ostilità.
(Mia Martini, Gli uomini non cambiano)

Quando ho smesso di studiare per campare di illusioni, sono stato il dispiacere di parenti e genitori, ero uno di quei figli sognatori adolescenti.
(Marco Masini, Vaffanculo)

Dai, mamma, dai questa sera fuggiamo via è tanto che non stiamo insiemee non è certo colpa tua. Ma io ti sento sempre accanto anche quando non ci sono, io ti porto ancora dentro, anche adesso che sono un uomo.
(Luca Barbarossa, Portami a ballare)

Mia madre che prepara la cena, cantando Sanremo, carezza la testa a mio padre, gli dice, “Vedrai che ce la faremo”.
(Luciano Ligabue, Per Sempre)

La famiglia, tanto amata, è una morbida coperta, che ti lascia una ferita, che rimane sempre aperta. Ma all’improvviso gli occhi di una donna, e ritrovi quella meraviglia, che ti invoglia giustamente, a farti una famiglia.
(Giorgio Gaber, La famiglia)

Mio padre in fondo aveva anche ragione a dir che la pensione è davvero importante. Mia madre non aveva poi sbagliato a dir: “Un laureato conta più d’un cantante”.
(Francesco Guccini, L’avvelenata)

Notte di mamme e di papà col biberon in mano, notte di nonne alla finestra.
(Antonello Venditti, Notte prima degli esami)

Se si potesse nascere ogni mese, per risentire la dolcezza di una madre e un padre, dormire al buio senza più paure.
(Modà, Se si potesse non morire)

Sono stata anch’io bambina, di mio padre innamorata, per lui sbaglio sempre e sono, la sua figlia sgangherata.
(Mia Martini, Gli uomini non cambiano)

Avessi un figlio vorrei dargli la metà di me, solo la metà buona che è la metà di te.
(Coez, E yo Mamma)

Madre, tra i gioielli, Sono ancora il più prezioso tra i diamanti?
(Cesare Cremonini, Padre e madre)

Tuo padre e i suoi consigli che monotonia, lui con il suo lavoro ti ha portato via.
(Laura Pausini, La solitudine)

Vi ho presentato la mia famiglia, non si trucca non si imbroglia, è la più disgraziata d’Italia. Il bel paese sorridente, dove si specula allegramente, sulle disgrazie della gente.
(Giorgio Gaber, La strana famiglia)

E più che una famiglia, io volevo l’anarchia.
(J-Ax, Tutto tua madre)

Viva la mamma, affezionata a quella gonna un po’ lunga.
(Edoardo Bennato, Viva La Mamma)

In periferia fa molto caldo, mamma stai tranquilla sto arrivando.
(Mahmood, Soldi)

Mio padre tornava la sera, ed era forte quando era in vena.
(Gianluca Grignani, Quando ti manca il fiato)

Avessi gli occhi di mio padre proverei a ragionare, ma sono nato con la voglia di strafare e col bisogno di volare.
(Ultimo, La stazione dei ricordi)

X