Frasi su Firenze: le 25 più belle e famose

Frasi su Firenze

Firenze è una di quelle città che rappresenta in particolar moda il lato migliore dell’Italia, dalla storia, all’arte e alla bellezza.

Una città che ha ospitato i più grandi artisti, filosofi e poeti di tutti i tempi e che ancora oggi attira a sé milioni di turisti che ne ammirano le tante meraviglie.

Abbiamo quindi raccolto le più belle frasi su Firenze che ne evidenziano al meglio l’incredibile fascino senza tempo. Scoprile subito!

Aforismi, citazioni e frasi su Firenze

Firenze divenne per me una rivelazione che mi rese infinitamente felice. Per quante opere d’arte del Rinascimento italiano avessi già veduto in riproduzioni, e negli originali dei musei di Berlino, Monaco e Parigi, solo ora esso mi apparve non solo come una bellezza da godere esteticamente, ma come il culmine supremo della vita di un popolo altamente dotato, in cui civiltà e Stato operavano nel modo più intimo l’uno sull’altro. E ovunque sentii anche la tragicità insita in questa grandezza e nella sua caduta.
(Friedrich Meinecke)

La storia fiorentina è la storia tipica di una città nella quale l’intelligenza predomina.
(Guido Piovene)

Tutta Firenze sembra essere colorata con una viola delicato, come vino diluito.
(Henry James)

Frasi Firenze viola vino James

A Parigi impari l’arguzia, a Londra impari ad eliminare i tuoi avversari sociali, a Firenze impari il portamento.
(Virgil Thomson)

A Firenze hanno molta logica, molta prudenza e anche molto spirito; ma non ho mai visto uomini così privi di passioni. Perfino l’amore vi è così poco conosciuto, che il piacere ha usurpato il suo nome.
(Stendhal)

Tutto qui spira grandezza, gusto, umanità, purezza, e bellezza, nel più alto grado. Credo che sarei più felice qui con voi, che in qualsiasi altro luogo. Ciò è il massimo elogio che io possa fare a questa città. Non so se voi amiate pitture, statue, bronzi, marmi antichi di tutte le qualità. Lo credo, perché lo desidero.
(Klemens von Metternich)

Molti muoiono a Firenze, non avendo potuto nascerci.
(Ennio Flaiano)

A Firenze, i monumenti son così fitti da parere accatastati.
(Anselmo Bucci)

Godi, Fiorenza, poi che se’ sì grande, che per mare e per terra batti l’ali, e per lo ‘nferno tuo nome si spande! Tra li ladron trovai cinque cotali tuoi cittadini onde mi ven vergogna, e tu in grande orranza non ne sali.
(Dante Alighieri)

Raramente ho visto una città così bella al suo primo apparire come Firenze.
(Percy Bysshe Shelley)

Frasi bella Firenze Shelley

A Firenze pensavo come a una città miracolosamente profumata e simile a una corolla, perché la chiamavano la città dei gigli, e la sua biondeggiante, corona con una torre di burro.
(Marcel Proust)

Firenze è viva e la sua anima non è tutta nei quadri e nei palazzi. Essa parla con ciascuno di noi in una lingua semplice e comprensibile come la lingua materna.
(Pavel Muratov)

Tra tutte le città straniere, Firenze è divenuta certo quella che io preferisco. Più ci vivi e più ti accorgi di amarla. Vi è qualcosa di accogliente da farmi sentire a casa mia.
(Pëtr Il’ič Čajkovskij)

Firenze è bella, ma molto umida. Ma le rose fioriscono ancora nel giardino di Boboli all’aria aperta. E quali tesori nelle gallerie! Dio mio, guardai la Madonna della Seggiola nel ’63; la guardai una settimana e soltanto ora l’ho vista. Ma oltre ad essa quanto ancora di divino.
(Fëdor Dostoevskij)

Quando sento che mi prende la depressione, torno a Firenze a guardare la cupola del Brunelleschi: se il genio dell’uomo è arrivato a tanto, allora anche io posso e devo provare a creare, agire, vivere.
(Franco Zeffirelli)

Una città compiuta in sé stessa, con arte propria, ricca d’animazione senza essere eccessivamente popolosa, non troppo grande, pur essendo capitale, bella e gaia: ecco la prima impressione su Firenze.
(Hippolyte Taine)

Se sai dove guardare, Firenze è il paradiso.
(Dan Brown)

Frasi Firenze paradiso Brown

Firenze è triste; è il Medioevo che ancora vive tra noi.
(Alfred de Musset)

Firenze è una città per sposi; Venezia, per amanti; Torino, per i vecchi coniugi che non hanno più nulla da dirsi.
(Pitigrilli)

Firenze la più dannata città italiana dove non c’è posto per sedersi, stare in piedi o camminare.
(Ezra Pound)

Firenze: la città della tranquillità resa manifesta.
(Katherine Thurston)

Presto ritornerò a questa lieta Firenze, dove solamente posso vivere.
(Pietro Giordani)

E come ‘l volger del ciel della luna cuopre e riscopre i liti sanza posa, così fa di Fiorenza la Fortuna: per che non dee parer mirabil cosa ciò ch’io dirò delli alti Fiorentini onde è la fama nel tempo nascosa.
(Dante Alighieri)

Gli storici antichi chiamano Firenze «la nobile città, la figlia di Roma». Pare che tetraggine del medioevo l’abbia appena sfiorata; Firenze è una pagana elegante, che, non appena si è sentita in grado di pensare, si è dichiarata, timidamente, prima, e apertamente, in seguito, elegante e pagana.
(Hippolyte Taine)

La cosa più bella di Tokyo è McDonald’s. La cosa più bella di Stoccolma è McDonald’s. La cosa più bella di Firenze è McDonald’s. A Pechino e a Mosca non c’è ancora niente di bello.
(Andy Warhol)

X