Le 25 più belle frasi di Pablo Neruda sull’amore

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Voti: 3 . Media: 5,00 su 5)
Loading...
Le 25 più belle frasi di Pablo Neruda sull’amore

Pablo Neruda ci ha regalato alcune delle più belle poesie del XX° secolo. Premio Nobel per la Letteratura nel 1971 si impegnò non solo nella scrittura, ma anche nella vita politica del suo Paese.

Pablo Neruda, il cui vero nome è Ricardo Eliezer Reyes Basoalto, compose poesie lungo il corso di tutta la sua vita, alcune legate alle sue idee politiche che lo costrinsero all’esilio per diversi anni, molte altre dedicate alle donne della sua vita.

Qui di seguito una raccolta delle più belle, intense e romantiche frasi di Pablo Neruda sull’amore da dedicare alle persone che amiamo. Eccole!

Aforismi, citazioni e frasi di Pablo Neruda sull’amore

  • Non assomigli più a nessuna da quando ti amo.
  • Toglimi il pane, se vuoi, toglimi l’aria, ma non togliermi il tuo sorriso.
  • In un bacio, saprai tutto quello che è stato taciuto.
  • E da allora sono perché tu sei, e da allora sei, sono e siamo, e per amore sarò, sarai, saremo.
  • Bella, come nella pietra fresca della sorgente, l’acqua apre un ampio lampo di spuma, così è il sorriso del tuo volto, bella.
  • Bacio a bacio percorro il tuo piccolo infinito, i tuoi margini, i tuoi fiumi, i tuoi villaggi minuscoli, e il fuoco genitale trasformato in delizia corre per i sottili cammini del sangue fino a precipitarsi come un garofano notturno, fino a essere e non essere che un lampo nell’ombra.
  • Conoscere l’amore di quelli che amiamo è il fuoco che alimenta la vita.
  • Per il mio cuore basta il tuo petto, per la tua libertà bastano le mie ali. Dalla mia bocca arriverà fino al cielo, ciò ch’era addormentato sulla tua anima.
  • Chissà se un giorno, guardando negli occhi di chi ti avrà dopo di me cercherai qualcosa che mi appartiene.
  • Morirei per un tuo solo sguardo, un tuo sospiro che profumi d’amore ed una carezza che riscaldi il mio cuore. Non assomigli più a nessuna da quando ti amo.
  • Perché tutto l’amore mi arriva di colpo quando mi sento triste, e ti sento lontana…
  • Ormai non l’amo più è vero, ma forse l’amo ancora. È così breve l’amore e così lungo l’oblio.
  • Solo chi ama senza speranza conosce il vero amore.
  • Oh invadimi con la tua bocca bruciante, indagami, se vuoi, coi tuoi occhi notturni, ma lasciami nel tuo nome navigare e dormire.
  • Vorrei fare con te quello che la primavera fa con i ciliegi.
  • Di notte sogno che tu ed io siamo due piante che son cresciute insieme con radici intrecciate… e che tu conosci la terra e la pioggia come la mia bocca, perché di terra e di pioggia siamo fatti.
  • Ma non amo i tuoi piedi se non perché camminarono sopra la terra e sopra il vento e sopra l’acqua, fino a che m’incontrarono.
  • Amore, quante strade per arrivare a un bacio, quale errante solitudine prima di arrivare alla tua compagnia.
  • Riempiti di me. Desiderami, prosciugami, versami, immolami. Chiedimi. Raccoglimi, contienimi, nascondimi. Voglio esser di qualcuno, voglio esser tuo, è la tua ora. Sono colui che è passato con un salto sulle cose, il fuggitivo, il sofferente.
  • Amo il pezzo di terra che tu sei, perché delle praterie planetarie altra stella non ho. Tu ripeti la moltiplicazione dell’universo.
  • L’amore, mentre la vita ci incalza, è solo un’onda più alta fra le onde.
  • Mi piaci quando taci perché sei come assente, e mi ascolti da lungi e la mia voce non ti tocca. Sembra che gli occhi ti sian volati via e che un bacio ti abbia chiuso la bocca.
  • Soffre più chi spera sempre o chi non sperò mai in nulla?
  • Amo l’amore che si suddivide in baci, letto e pane. Amore che può essere eterno e può esser fugace. Amore che vuol liberarsi per tornare ad amare.
  • Amami, compagna. Non mi lasciare. Seguimi. Seguimi, compagna, su quest’onda di angoscia. Ma del tuo amore si vanno tingendo le mie parole. Tutto ti prendi tu, tutto. E io le intreccio tutte in una collana infinita per le tue mani bianche, dolci come l’uva.
  • Che hai, che abbiamo, che ci accade? Ahi il nostro amore è una corda dura | che ci lega ferendoci e se vogliamo uscire dalla nostra ferita, separarci, ci stringe un nuovo nodo e ci condanna a dissanguarci e a bruciarci insieme.
  • Le stelle più grandi mi guardano con i tuoi occhi. E poiché io ti amo, i pini nel vento vogliono cantare il tuo nome con le loro foglie di filo metallico.
  • Saprai che non t’amo e che t’amo perché la vita è in due maniere, la parola è un’ala del silenzio, il fuoco ha una metà di freddo. Io t’amo per cominciare ad amarti, per ricominciare l’infinito, per non cessare d’amarti mai: per questo non t’amo ancora. T’amo e non t’amo come se avessi nelle mie mani le chiavi della gioia e un incerto destino sventurato. Il mio amore ha due vite per amarti. Per questo t’amo quando non t’amo e per questo t’amo quando t’amo.
  • Io andavo per il sentiero, tu venivi per esso, il mio amore cadde tra le tue braccia, il tuo amore tremò nelle mie. Da allora il mio cielo di notte ebbe stelle e per raccoglierle la tua vita si fece fiume…
  • Amare è così breve, e dimenticare così lungo.
X