Frasi di Alda Merini: le 45 più belle ed emozionanti (con immagini)

Frasi di Alda Merini

Alda Merini, sicuramente tra le più celebri poetesse italiane di sempre, è stata anche un’aforista e scrittrice di grande interesse.

Nelle sue parole è facile ritrovare tutto il suo amore per la vita, ma anche la sofferenza dovuta alle tante difficoltà incontrate durante la sua esistenza.

Qui di seguito una selezione delle più belle e famose frasi di Alda Merini che ne sintetizzano la poetica e il pensiero. Scoprile subito!

Aforismi, citazioni e frasi di Alda Merini

Ogni notte per me è tempesta di pensieri.

La mia vita è stata bella perché l’ho pagata cara.

Frasi vita bella cara Merini

La cattiveria è degli sciocchi, di quelli che non hanno ancora capito che non vivremo in eterno.

C’è gente che parla per riempire il vuoto della sua intelligenza.

Non cercate di prendere i poeti perché vi scapperanno tra le dita.

Sono nata il ventuno a primavera ma non sapevo che nascere folle, aprire le zolle potesse scatenar tempesta. Così Proserpina lieve vede piovere sulle erbe, sui grossi frumenti gentili e piange sempre la sera. Forse è la sua preghiera.

L’amore è vivere duemila sogni fino al bacio sublime.

Amarti è stato come conficcare una stella nel vetro di una finestra.

Frasi amarti stella finestra Merini

Ci sono notti che non accadono mai.

Romanticismo non significa regalare rose. Romanticismo significa coltivarle.

L’amore ha sempre corrotto il creato.

Le persone capitano per caso nella nostra vita, ma non a caso. Spesso ci riempiono la vita di insegnamenti. A volte ci fanno volare in alto, altre ci schiantano a terra insegnandoci il dolore… donandoci tutto, portandosi via il tutto, lasciandoci niente…

E se diventi farfalla nessuno pensa più a ciò che è stato quando strisciavi per terra e non volevi le ali.

Nessuno è felice come chi sa di essere amato.

Ogni poeta vende i suoi guai migliori.

Io sono con te in ogni maledetto istante che ci vuole dividere e non ci riesce.

Frasi maledetto istante dividere Merini

Quelle come me sono quelle che, nell’autunno della tua vita, rimpiangerai per tutto ciò che avrebbero potuto darti e che tu non hai voluto.

Nessuno rinuncia al proprio destino anche se è fatto di sole pietre.

Chi si nasconde nella tenerezza non conosce il fuoco della grande passione.

Le mosche non riposano mai perché la merda è davvero tanta.

Amare un giovane è come sfidare Dio.

Ci si abbraccia per ritrovarsi interi.

Il vero amore non ha peli.

Non mettetemi accanto a chi si lamenta senza mai alzare lo sguardo, a chi non sa dire grazie, a chi non sa accorgersi più di un tramonto. Chiudo gli occhi, mi scosto di un passo. Sono altro. Sono altrove.

Ho cominciato a piangere per gioco, e poi ho creduto che fosse il mio destino.

Amore mio, ho sognato di te come si sogna della rosa e del vento.

Frasi amore rosa vento Merini

Se le donne sono frivole è perché sono intelligenti a oltranza.

La poesia è la pelle del poeta.

Niente è più necessario di ciò che non serve.

Sono una piccola ape furibonda.

Io ero un uccello dal bianco ventre gentile, qualcuno mi ha tagliato la gola per riderci sopra, non so. Io ero un albatro grande e volteggiavo sui mari. Qualcuno ha fermato il mio viaggio, senza nessuna carità di suono. Ma anche distesa per terra io canto ora per te le mie canzoni d’amore.

Ci sono adolescenze che si innescano a novanta anni.

Devo liberarmi del tempo e vivere il presente giacché non esiste altro tempo che questo meraviglioso istante.

La miglior vendetta? La felicità. Non c’è niente che faccia più impazzire la gente che vederti felice.

Frasi miglior vendetta felicità Merini

Dovrei chiedere scusa a me stessa per aver creduto di non essere abbastanza.

Mi sveglio sempre in forma e mi deformo attraverso gli altri.

C’è un posto nel mondo dove il cuore batte forte, dove rimani senza fiato per quanta emozione provi; dove il tempo si ferma e non hai più l’età. Quel posto è tra le tue braccia in cui non invecchia il cuore, mentre la mente non smette mai di sognare.

Il grado di libertà di un uomo si misura dall’intensità dei suoi sogni.

Se Dio mi assolve, lo fa sempre per insufficienza di prove.

Dio ci regala il sonno per vincerci il giorno dopo.

L’uomo impara sempre a vivere quando è troppo tardi.

Che cosa mi manca? Mi mancherebbe tanto di morire, perché io l’inferno della vita me lo sono goduto tutto.

Mi piace la gente che sa ascoltare il vento sulla propria pelle, sentire gli odori delle cose, catturarne l’anima. Quelli che hanno la carne a contatto con la carne del mondo. Perché lì c’è verità, lì c’è dolcezza, lì c’è sensibilità, lì c’è ancora amore.

Prima di parlare con gli altri addormenta la tua belva segreta.

Si può essere qualcuno semplicemente pensando.

Ero matta in mezzo ai matti. I matti erano matti nel profondo, alcuni molto intelligenti. Sono nate lì le mie più belle amicizie. I matti son simpatici, non come i dementi, che sono tutti fuori, nel mondo. I dementi li ho incontrati dopo, quando sono uscita.

X