Filastrocche di Pasqua: le 15 più belle, corte e per bambini

Filastrocche di Pasqua

La Pasqua è una festa importante da vivere in famiglia, soprattutto quando ci sono dei bambini a rallegrarla magari recitando una bella filastrocca.

E sono tante quelle pensate proprio per i bambini della scuola dell’infanzia e e della scuola primaria, dalle più semplici a quelle corte e in rima.

Ecco quindi le più belle filastrocche di Pasqua che ci aiuteranno a viverne la festa nella pace e nella serenità. Scoprile subito!

Filastrocche di Pasqua

Nell’uovo di Pasqua
Nell’uovo di Pasqua che mai ci sarà?
C’è forse nascosta la felicità?
Apritelo piano se no, la per là,
la dolce sorpresa scappare potrà.

Buona Pasqua
Nei miei sogni ho immaginato
un grande uovo di cioccolato.
Per chi era? Per la gente
dall’Oriente all’Occidente:
pieno, pieno di sorprese
destinate a ogni paese.
C’era dentro la saggezza
e poi tanta tenerezza,
l’altruismo, la bontà,
gioia in grande quantità.
Tanta pace, tanto amore
da riempire ogni cuore.

È Pasqua
“È Pasqua, è Pasqua!”
dice allegro il sole
mentre gioca con i fiori delle aiuole.
“È Pasqua, è Pasqua!”
già risponde il vento
mentre insegue le nubi del firmamento.
“È Pasqua, è Pasqua!”
canta allegro il cuore
“E in questo dì è risorto il Signore!”.

Una campana
Una campana
piccina, piccina
con la sua voce
fresca e argentina
si sveglia all’alba
tutta contenta
nessuna nuvola
più la spaventa.
Dondola dondola
nel cielo blu
e dice a tutti:
“Risorto è Gesù!”.

È Pasqua
Pasqua festa
antica e nuova,
Primavera
sboccia ancora.
Dalle chiese le campane
a distesa suonan chiare.
La speranza si rinnova
e la vita vince ancora.
Per i grandi e i bambini
per i nonni e i nipotini
per le mamme e i papà
pace, amore, felicità.
E per chi non spera ancora
sia la Pasqua nuova aurora
di sorrisi e novità
da scoprire a ogni età.
Sii per tutti un messaggero
di speranza e amore vero
per portare a ogni cuore
un sorriso, un canto, un fiore.

Golosità
La Vigilia il capitone,
a Natale il panettone,
le lenticchie a Capodanno
portan soldi tutto l’anno
ed a Pasqua, che è più bello,
la colomba con l’agnello.

Le uova a sorpresa
Le uova a sorpresa,
le rondini e i fiori,
rallegran la Pasqua
di vivi colori.
Ma il dono più bello,
il regalo migliore,
lo porta la pace
in fondo al cuore.

In questo giorno tutto nuovo
In questo giorno tutto nuovo
il pulcino è fuor dall’uovo;
il pastore con l’agnello
suona il piffero bel bello
e rintocca la campana
della chiesa assai lontana;
volan rondini giulive
e le viole sulle rive
dicon: “Pasqua ben tornata
ci rallegri la giornata!”.

È Pasqua
“È Pasqua!”, cantano in coro
mille campane d’oro.
Sulle chiesine, sulle cattedrali,
che dolci trilli, che ricami d’ali!
Bimbi e agnelli giocano tra i fiori.
Una speranza nasce in tutti i cuori.
E tra gli squilli, le corolle e i canti
si sentono piu’ buoni tutti quanti.

Campane di Pasqua
Che dondolìo festoso,
che squilli di campane!
Suonano sopra il monte,
rispondono alle piane!
Ripete il dolce suono:
“È Pasqua del perdono”.
Ripete l’aria in fiore:
“Risorto è il Signore!”.
Sia pace in ogni casa,
sia gioia in ogni core.
La terra benedica
del mondo il Redentore.

Volan le rondini
Volan le rondini
nel cielo turchino,
mentre un pulcino
zampetta nell’aia.
Cinguettano gli uccelli
nel mondo colorato
e un uovo di cioccolato
regala buffe sorprese.
Nell’aria una campana
rintocca festosa
e una Pasqua gioiosa
augura all’umanità.

Suonate, campane
Suonate, campane
vicine e lontane:
Gesù era morto,
ma oggi è risorto.
Suonate, campane:
a tutti narrate
che è giorno di festa,
che il cuor si ridesta.
Gesù era morto,
ma oggi è risorto.
Campane, suonate:
Gesù salutate.

Dentro un uovo
Dentro un uovo di buon cioccolato
Vorrei tanto ci fosse una cosa…
Non un puffo, un anello, un soldato,
ma un momento di festa gioiosa.

Buona Pasqua
Buona Pasqua con l’agnello
con l’ulivo benedetto
con le primule e le viole!
Buona Pasqua con il sole
con la rondine sul tetto
con il canto del ruscello!
Buona Pasqua col mio cuore
così gaio e piccolino
Buona Pasqua col Signore!

Alto svetta il campanile
Alto svetta il campanile
sotto un ciel primaverile,
poi scampana allegramente
per avvisar tutta la gente
che c’è festa in tutto il mondo,
fin nel mare più profondo.
Forte suona la campana
nella valle più lontana,
per portare in ogni cuore
la certezza dell’amore.

Pasqua
Le rondini appena tornate,
che giocano insieme nel cielo,
i fiori del pesco e del melo,
le mammole appena sbocciate
ci dicono: “È festa d’amore!
Gesù non è morto, ma è vivo.
Prendete un rametto d’ulivo,
tenetelo stretto sul cuore!”.

X