Frasi di Virgilio in Latino: le 50 più belle (con traduzione)

Frasi di Virgilio

Publio Virgilio Marone, noto più semplicemente solo come Virgilio, è stato uno dei più popolari e famosi poeti romani di letteratura latina.

Le sue opere, come l’Eneide, le Bucoliche e le Georgiche, sono considerate un punto di riferimento della letteratura occidentale, in particolare per Dante Alighieri a cui farà da guida nella Divina Commedia.

Qui di seguito le più famose frasi di Publio Virgilio Marone in latino che ce ne riassumono il pensiero e la grande sensibilità poetica. Eccole!

Aforismi, citazioni e frasi di Publio Virgilio Marone in latino (con traduzione)

Omnia vincit amor.
L’amore vince su tutto.

Frasi amore vince tutto Virgilio

Omnia vincit amor: et nos cedamus amori.
L’amore vince su tutto: e noi cediamo all’amore.

Omnia fert aetas, animum quoque.
Il tempo porta via tutte le cose, anche i ricordi.

Scelerata insania belli.
Scellerata infamia della guerra.

Audaces fortuna iuvat.
La fortuna aiuta gli audaci.

Trahit sua quemque voluptas.
Ognuno è attratto da ciò che gli piace.

Tu ne cede malis, sed contra audentior ito.
Non lasciarti opprimere dalle calamità, ma va loro incontro coraggiosamente.

Mens agitat mole.
Lo spirito muove la materia.

Parcere subiectis, debellare superbos.
Risparmiare i vinti, sconfiggere i superbi.

Forsan et haec olim meminisse iuvabit.
Magari un giorno persino queste cose ci faranno sorridere, a ripensarci.

Frasi sorridere ripensarci Virgilio

Ab uno disce omnes.
Da uno capisci come sono tutti.

Flectere si nequeo superos, Acheronta movebo.
Se non riuscirò a muovere gli dei del cielo, smuoverò gl’inferi.

Vana sine viribus ira est.
La rabbia è inutile se non è accompagnata dalla forza.

Superanda omnis fortuna ferendo est.
La pazienza vince sulla sfortuna.

Experto credite.
Credete a chi ha provato.

Lupus ovium non curat numeru.
Il lupo non si preoccupa di quante siano le pecore.

Ut fata trahunt.
Come il destino vuole.

Improbe amor, quid non mortalia pectora cogis!
Crudele amore, che cosa gli animi mortali non spingi a fare!

Spes sibi quisque.
Ciascuno sia speranza a se stesso.

Non omnia possumus omnes.
Non tutti possiamo ogni cosa.

Quid non mortalia pectora cogis, Auri sacra fames!
A cosa non spingi i cuori degli uomini, o esecrabile fame dell’oro!

Stat sua cuique dies.
A ciascuno è dato il suo giorno.

Desine fata deum flecti sperare precando.
Non sperare di cambiare il destino con le preghiere.

Frasi destino preghiere Virgilio

Quae regio in terris nostri non plena laboris?
Quale regione ha il mondo che non sia piena dei nostri affanni?

Breve et irreparabile tempus omnibus est vitae.
Il tempo della vita è breve e irreparabile per tutti.

Amor omnibus idem.
L’amore è uguale per tutti.

Vixi, et, quem dederat cursum fortuna, peregi.
Ho vissuto e ho compiuto il percorso che il destino mi ha assegnato.

Nulla salus bello: pacem te poscimus omnes.
Non c’è salvezza nella guerra: o pace, tutti ti invochiamo.

Per varios casus, per tot discrimina rerum.
Per varie avventure e tante vicissitudini.

Fata viam invenient.
Il destino trova la via.

Trahit sua quemque voluptas.
Ognuno è attratto da ciò che gli piace.

Quis fallere possit amantem?
Chi potrebbe ingannare una donna innamorata?

Labor omnia vincit.
Il lavoro vince ogni cosa.

Pedibus timor addidit alas.
La paura aggiunse ali ai piedi.

Sed fugit interea, fugit inreparabile tempus.
Fugge frattanto, fugge il tempo inesorabile.

Frasi fugge tempo Virgilio

Mens agitat molem.
Lo spirito dà vita alla materia.

Qui amant, ipsi sibi somnia fingunt.
Gli innamorati sognano ad occhi aperti.

Hic opus, hic labor.
Qui è la fatica, qui è la difficoltà.

Parce sepulto.
Perdona chi è sepolto.

Littus ama; altum alii teneant.
Ama la riva; lascia agli altri il mare profondo.

Latet anguis in herba.
Il serpente si nasconde nell’erba.

Sunt lacrimae rerum et mentem mortalia tangunt.
La storia è lacrime, e l’umano soffrire commuove la mente.

In tenui labor, at tenuis non gloria.
Un lavoro modesto, ma non di modesta gloria.

Nimium ne crede colori.
Non ti fidar troppo del colore delle cose.

Non ignara mali, miseris succurrere disco.
Non ignaro della sventura, ho appreso a soccorrere gli sventurati.

Carpent tua poma nepotes.
I nipoti coglieranno i tuoi frutti.

Macte nova virtute, puer, sic itur ad astra.
Coraggio, fanciullo, è così che si arriva alle stelle [alla gloria].

Una salus victis, nullam sperare salutem.
Una sola cosa resta ai vinti, non sperare nella salvezza [il coraggio della disperazione].

Felix qui potuit rerum cognoscere causam.
È felice colui che può arrivare a conoscere la causa ultima delle cose.

X