Frasi sull’Amicizia Finita: le 25 più significative

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Voti: 3 . Media: 5,00 su 5)
Loading...
Frasi sull’Amicizia Finita: le 25 più significative

L’amicizia sono una delle cose più preziose che abbiamo, ma anche le cose più belle possono finire. Nella vita le cose accadono, anche le più inaspettate, così succede che anche un amico che credevamo ci restasse vicino per sempre poi sparisce.

Può arrivare come un fulmine a ciel sereno o piano piano come quando ci accorgiamo che tante affinità che prima avevamo con qualcuno poi si affievoliscono lentamente fino al punto di dissolversi completamente.

Qui di seguito una serie di frasi sull’amicizia finita e sui tanti bivi della vita che ci portano ad allontanarci dai nostri amici. Eccole!

Aforismi, citazioni e frasi sull’amicizia finita

  • Un’amicizia finita non è mai stata sincera.
    (San Girolamo)
  • Quelli che considerano l’amicizia come una partita di scacchi, alla fine perdono sempre la partita.
    (Ramon Eder)
  • Alla fine non ricorderemo le parole dei nostri nemici, ma il silenzio dei nostri amici.
    (Martin Luther King Jr.)
  • Se un’amicizia smette di essere un’amicizia era una amicizia falsa. E se era una falsa amicizia è bene che sia finita.
    (Stephen Littleword)
  • La maggior parte delle amicizie sono farcite di -se- e di -ma-, e va a finire che diventano delle semplici relazioni che si reggono a forza di sottintesi.
    (Nicolas Chamfort)
  • Ogni tanto è bene scuotere l’albero dell’amicizia, per far cadere i frutti marci.
    (Proverbio africano)
  • Se mai sarete prodighi di affetto e fiducia assicuratevi di non essere incauti; poiché coloro che vi fate amici e a cui donate il cuore, appena avran percepito la minima battuta di arresto nelle vostre fortune, scivoleran via da voi come acqua, nè mai più si faran trovare se non per colarvi a picco!
    (William Shakespeare)
  • Se un amico va via, forse non c’è mai stato.
    (Anonimo)
  • Non rimpiango le persone che ho perso col tempo, ma rimpiango il tempo che ho perso con certe persone, perché le persone non mi appartenevano, gli anni sì.
    (Carl Gustav Jung)
  • Per trovare un amico, bisogna chiudere un occhio; per non perderlo, tutti e due.
    (Norman Douglas)
  • Poche amicizie sopravvivrebbero, se ciascuno sapesse ciò che il suo amico dice di lui in sua assenza, benché parli sinceramente e senza passioni.
    (Blaise Pascal)
  • In amicizia non si può andare lontano se non si è disposti a perdonarsi scambievolmente i piccoli difetti.
    (Jean De La Bruyère)
  • Il saggio è autosufficiente non nel senso che vuole essere senza amici, ma che può stare senza amici; e questo -può- significa che, se perde un amico, sopporta con animo sereno.
    (Lucio Anneo Seneca)
  • Ti deludono sempre quelli a cui hai adto più importanza.
    (Anonimo)
  • Molto meglio è avere uno vero nemico che uno finto amico.
    (Piovano Arlotto)
  • La sfortuna rivela quelli che non sono effettivamente amici, ma che lo sono stati solo per interesse: il tempo rileva entrambi.
    (Aristotele)
  • Non hai niente da perdere. Non si perde quando si perde falsi amici.
    (Joan Jett)
  • Lascia che le persone vadano via da te. Anche se hanno significato molto, non tutte dovevano rimanere fino alla fine.
    (Anonimo)
  • Se perdi un amico perché sei stato sincero con lui, non era un buon amico.
    (Anonimo)
  • Chi è diventato amico per convenienza, per convenienza finirà di esserlo. Se nell’amicizia si ricerca un utile, per ottenerlo si andrà contro l’amicizia stessa.
    (Lucio Anneo Seneca)
  • Un amico al potere è un amico perduto.
    (Henry Adams)
  • Chi si vanta di aver conquistato una moltitudine di amici, non ne hai mai avuto uno.
    (Samuel Taylor Coleridge)
  • Non acquisire amici in fretta, e quelli che hai acquisito non lasciarli in fretta.
    (Solone)
  • Un vero amico si vede nel momento del bisogno; nella prosperità è pieno di amici.
    (Euripide)
  • L’amicizia non inizia male con il riso e non può finire meglio.
    (Oscar Wilde)
  • Molti ti saranno amici finchè sarai felice, ma quando verrà il brutto tempo, resterai solo.
    (Publio Ovidio Nasone)
  • La misantropia nasce quando si è riposta eccessiva fiducia in qualcuno, senza conoscerlo bene, ritenendolo amico leale, sincero, fedele, mentre poi, a poco a poco, si scopre che è malvagio e infido, un essere del tutto diverso. Quando questa esperienza si ripete più volte, specie con quelli che stimavamo più fidati e più amici, si finisce, dopo tante delusioni, con l’odiare tutti e col credere che in nessun uomo vi sia qualcosa di buono.
    (Platone)
  • Bisogna cercare di impedire tra amici le lacerazioni, ma, se si verificano, bisogna comportarsi in modo che la fiamma dell’amicizia sembri essersi consumata da sola, e non che sia stata soffocata.
    (Cicerone)

Ti potrebbero interessare:

X