Frasi di San Francesco d’Assisi: le 25 più belle e profonde (con immagini)

Frasi di San Francesco d'Assisi
Francesco d'Assisi (Lodovico Cardi)

Francesco d’Assisi, vissuto tra il XII e XIII secolo dopo Cristo, è una delle figure religiose più amate e venerate della Chiesa cattolica.

Nato Giovanni di Pietro di Bernardone, dopo una giovinezza spensierata e dedita ai piaceri materiale decide di abbandonare ogni bene materiale e condurre una vita molto più semplice e completamente incentrata sull’amore, sulla pace e sulla spiritualità.

Qui di seguito la nostra selezione delle più belle e famose frasi di San Francesco d’Assisi che ne trasmettono al meglio la filosofia di vita e gli insegnamenti cristiani. Eccole!

Aforismi, citazioni e frasi di San Francesco d’Assisi

Oh! Signore, fa di me uno strumento della tua pace: dove è odio, fa ch’io porti amore.

Per il peccato del fratello non si adiri contro di lui, ma lo ammonisca e lo conforti con ogni pazienza e umiltà.

È nel dare che riceviamo.

Frasi dare riceviamo Francesco Assisi

Amiamo Dio e adoriamolo con cuore puro e mente pura.

Quanto sono beati e benedetti quelli che amano il Signore e fanno così come il Signore stesso dice nel Vangelo: «Amerai il Signore tuo Dio con tutto il cuore e con tutta la mente, e il prossimo tuo come te stesso.

Considerate e vedete che il giorno della morte si avvicina. Perciò vi prego con tutta la riverenza di cui sono capace, che a motivo delle cure e preoccupazioni di questo mondo, che voi avete, non vogliate dimenticare il Signore né deviare dai suoi comandamenti.

Cominciate col fare ciò che è necessario, poi ciò che è possibile, e all’improvviso vi sorprenderete a fare l’impossibile.

Frasi possibile impossibile Francesco Assisi

Al corpo è dolce fare il peccato ed è cosa amara servire Dio, poiché tutte le cose cattive, i vizi e i peccati escono e procedono dal cuore degli uomini, come dice il Signore nel Vangelo. E così non possedete nulla né in questo mondo né nell’altro. Credete di possedere a lungo le vanità di questo secolo, ma vi ingannate.

La santa umiltà confonde la superbia e tutti gli uomini che sono nel mondo.

Guardate, fratelli, l’umiltà di Dio, e aprite davanti a lui i vostri cuori; umiliatevi anche voi, perché siate da lui esaltati.

È nel perdonare, che siamo perdonati.

Frasi perdonare perdonati Francesco Assisi

La santa carità confonde tutte le tentazioni diaboliche e carnali

Altissimo, glorioso Dio, illumina le tenebre de lo core mio. E damme fede dritta, speranza certa e caritade perfetta.

Tutta l’umanità trepidi, l’universo intero tremi e il cielo esulti, quando sull’altare, nella mano del sacerdote, è presente Cristo, il Figlio del Dio vivo. O ammirabile altezza e stupenda degnazione! O umiltà sublime! O sublimità umile, che il Signore dell’universo, Dio e Figlio di Dio, si umili a tal punto da nascondersi, per la nostra salvezza, sotto poca apparenza di pane.

Un raggio di sole è sufficiente per spazzare via molte ombre.

Frasi sole ombre Francesco Assisi

Abbiamo perciò carità e umiltà e facciamo elemosine, perché l’elemosina lava l’anima dalle brutture dei peccati.

Facciamo frutti degni di penitenza. E amiamo i prossimi come noi stessi. E se qualcuno non vuole amarli come se stesso, almeno non arrechi loro del male, ma faccia del bene.

Donandosi si riceve, dimenticando se stessi ci si ritrova.

Morendo si risuscita a Vita Eterna.

Frasi morendo vita eterna Francesco Assisi

Quando pregate, dite il Pater noster, oppure: “Ti adoriamo, o Cristo, in tutte le tue chiese che sono in tutto il mondo e ti benediciamo, perché per mezzo della tua santa croce hai redento il mondo”.

La santa carità confonde tutte le tentazioni diaboliche e carnali.

Dove è odio, fa’ che io porti l’amore. Dove è offesa, che io porti il perdono. Dove è discordia, che io porti l’unione. Dove è dubbio, che io porti la fede. Dove è errore, che io porti la verità. Dove è disperazione, che io porti la speranza. Dove è tristezza, che io porti la gioia. Dove sono le tenebre, che io porti la luce.

Tutta l’oscurità del mondo non può spegnere la luce di una singola candela.

Frasi oscurità luce candela Francesco Assisi

Chi lavora con le sue mani è un lavoratore. Chi lavora con le sue mani e la sua testa è un artigiano. Chi lavora con le sue mani, la sua testa e il suo cuore è un artista.

Mentre proclami la pace con le tue labbra, fai attenzione ad averla ancora più pienamente nel tuo cuore.

Dobbiamo anche digiunare e astenerci dai vizi e dai peccati e da ogni eccesso di cibi e di bevanda, ed essere cattolici. Dobbiamo anche visitare frequentemente le chiese e venerare e usare riverenza verso i chierici, non tanto per loro stessi, se sono peccatori, ma per l’ufficio e l’amministrazione del santissimo corpo e sangue di Cristo, che essi sacrificano sull’altare e ricevono e amministrano agli altri.

Abbiamo perciò carità e umiltà e facciamo elemosine, perché l’elemosina lava l’anima dalle brutture dei peccati.

Beato il servo che tanto è disposto ad amare il suo fratello quando è infermo, e perciò non può ricam­biargli il servizio, quanto l’ama quando è sano, e può ri­cambiarglielo. Beato il servo che tanto amerebbe e temerebbe un suo fratello quando fosse lontano da lui, quanto se fosse accanto a lui, e non direbbe dietro le sue spalle niente che con carità non possa dire in sua presenza.

X