Modi di Dire Francesi: i 50 più belli e famosi (con traduzione e significato)

Modi di Dire Francesi

Per chi si approccia al francese, i modi di dire sono sicuramente una curiosità da conoscere e imparare soprattutto per approfondire e migliorare la lingua parlata.

Frasi ed espressioni usate nella vita di tutti i giorni, ma che se tradotte letteralmente possono portarci a perdere il senso del discorso.

Qui di seguito la nostra raccolta dei modi di dire in francese (con traduzione e significato) che ci aiuteranno a fare un grande passo avanti verso questa lingua. Scoprili subito!

Modi di dire in francese

Poser un lapin.
Dare buca a un appuntamento (letteralmente: “posare un coniglio”).

Se prendre un râteau.
Prendere un due di picche (letteralmente: “prendere un rastrello

Avoir les dents longues.
Essere ambizioso (letteralmente: “avere i denti lunghi”).

Avoir un cœur d’artichaut.
Innamorarsi facilmente (letteralmente: “avere un cuore di carciofo”).

Prendre un coup de vieux.
Invecchiare velocemente (letteralmente: “prendere un colpo di vecchiaia”).

Tirer le diable par la queue.
Fare fatica ad arrivare a fine mese (letteralmente: “tirare il diavolo per la coda”).

Rouler une pelle.
Baciarsi alla francese (letteralmente: “tirare una pala”).

S’occuper de ses oignons.
Farsi gli affari propri (letteralmente: “occuparsi delle proprie cipolle”).

Rester le bec dans l’eau.
Non ottenere ciò che si è desiderato (letteralmente: “restare con il becco nell’acqua”).

Péter plus haut que son cul.
Credersi chissa chi (letteralmente: “scoreggiare più in alto del suo culo”).

Changer son fusil d’épaule.
Cambiare opinione (letteralmente: “spostare il fucile sull’altra spalla”).

Avoir du pain sur la planche.
Avere del lavoro da fare (letteralmente: “avere del pane sulla tavola”).

Ne pas être dans son assiette.
Essere di cattivo umore (letteralmente: “non essere nel giusto piatto”).

Pas de nouvelles, bonne nouvelles.
Nessuna nuova, buona nuova.

Mettre les pieds dans le plat.
Fare una gaffe (letteralmente: “mettere i piedi nel piatto”).

Passer du coq à l’âne.
Passare dal gallo all’asino (letteralmente: “passare da un argomento all’altro”).

Mettre les points sur les “i”.
Metti i puntini sulle “i”.

N’avoir pas froid aux yeux.
Non avere paura (letteralmente: “non avere freddo agli occhi”).

Vouloir le beurre et l’argent du beurre.
Volere tutto (letteralmente: “volere il burro e i soldi del burro”).

Avoir le cœur sur la main.
Avere il cuore in mano.

Appeler un chat un chat.
Dire le cose come stanno (letteralmente: “chiamare un gatto, gatto”).

Se mettre le doigt dans l’œil.
Fare un grande errore (letteralmente: “mettersi un dito nell’occhio”).

Sucrer les fraises.
Tremolare (letteralmente: “zuccherare le fragole”).

Langue de bois.
Politichese (letteralmente: “lingua di legno”).

Avoir le cul entre deux chaises.
Non sapersi decidere (letteralmente: “avere il culo tra due sedie”).

Casser les pieds.
Annoiare (letteralmente: “romepere i piedi”).

Avoir un chat dans la gorge.
Avere la voce rauca (letteralmente: “avere un gatto in gola”).

Peigner la girafe.
Fare qualcosa di inutile (letteralmente: “pettinare la giraffa”).

Avoir une langue de vipère.
Avere l’attitudine a parlar male delle persone (letteralmente: “avere una lingua di vipera”).

Se regarder le nombril.
Essere egocentrico (letteralmente: “guardarsi l’ombelico”).

Tomber dans les pommes.
Svenire (letteralmente: “cadere tre le mele”).

Ne pas chercher midi à quatorze heures.
Meglio non voler fare cose troppo complicate (letteralmente: “non cercare mezzogiorno alle due del pomeriggio”).

L’habit ne fait pas le moine.
L’abito non fa il monaco.

Couper l’herbe sous le pied.
Rovinare i piani (letteralmente: “tagliare l’erba sotto i piedi”).

Cracher dans la soupe.
Sputare nel piatto in cui si mangia (letteralmente: “sputare nella zuppa”).

Chercher la petite bête.
Cercare il pelo nell’uovo (letteralmente: “cercare la piccola bestia”).

Mettre la charrue avant les boeufs.
Mettere il carro davanti ai buoi.

Quand les poules auront des dents.
Quando i maiali voleranno (letteralmente: “quando i polli avranno i denti”).

Avoir la tête dans les nuages.
Avere la testa tra le nuvole.

Être dans le même bain.
Essere nella stessa barca (letteralmente: “essere nello stesso bagno”).

Avoir un poil dans la main.
Essere molto pigro (letteralmente: “tenere un pelo nella mano”).

Faire quelque chose d’arrache-pied.
Fare qualcosa di difficile (letteralmente: “fare qualcosa staccando i piedi da terra”).

Avoir la gueule de bois.
Essere in post ubriacatura (letteralmente: “avere la bocca secca come il legno”).

Les doigts dans le nez.
Senza sforzo (letteralmente: “con le dita nel naso”).

Se tourner les pouces.
Girarsi i pollici.

Se creuser la tête.
Scervellarsi (letteralmente: “scavarsi la testa”).

Pisser dans un violon.
Fare qualcosa di inutile (letteralmente: “pisciare in un violino”).

Avoir les yeux plus gros que le ventre.
Sovrastimare (letteralmente: “avere gli occhi più grandi dello stomaco”).

En avoir ras le bol.
Averne piene le scatole (letteralmente: “averne piena la scodella”).

Raconter des salades.
Raccontare bugie (letteralmente: “raccontare insalate”).

Tirer par les cheveux.
Forzare (letteralmente: “tirato per i capelli”).

Il fait un froid de canard.
Fa un gran freddo (letteralmente: “fa un freddo d’anatra”).

X