Proverbi su Dicembre: i 45 più belli e famosi

Proverbi su Dicembre

Dicembre è un mese particolare, in quanto chiude l’anno e ci porta verso il freddo dell’inverno.

Per queste sue caratteristiche si presta facilmente a tutti quei proverbi e quelle perle di saggezza legate al meteo e al mondo contadino.

Ecco quindi la nostra raccolta dei migliori proverbi su dicembre che ci aiuteranno a trascorrerlo con la dovuta saggezza. Scoprili subito!

Detti, massime e proverbi su dicembre

Dicembre, davanti ti agghiaccia e dietro ti offende.

Dicembre gelato, non va disprezzato.

Neve decembrina, per tre mesi ci rovina.

Neve di Dicembre dura fin che dura la brina.

Dicembre nevoso, anno fruttuoso.

Prima di Natale il freddo non fa male, da Natale in la il freddo se ne va.

Se a Natale stai al Sole, a Pasqua stai al caminetto.

Se la neve cade prima di Natale, mette su i denti.

Dicembre, piglia e non rende.

Novembre trema tutto, dicembre seppellisce l’anno.

Dicembre variante, freddo costante.

Dicembre vezzoso, anno capriccioso.

Seminare decembrino, vale meno di un quattrino.

Dicembre ammazza l’anno e lo sotterra.

Se nevica a Dicembre per tre mesi nevicherà.

Dicembre imbacuccato, raccolto assicurato.

Dicembre mese di bruma: davanti mi scalda e dietro mi consuma.

Dicembre con rugiade, inverno con due spade.

Natale verde, Pasqua bianca.

Dicembre imbacuccato, grano assicurato.

Dicembre, dà freddo al corpo ma gioia al cuore.

Per Sant’Ansano [1 dicembre], uno sotto e uno in mano.

Se piove il giorno di Santa Bibiana [2 dicembre], piove per quaranta dì e una settimana.

Per San Crispino [3 dicembre], la neve sullo spino.

A Santa Barbara [4 dicembre] sta’ intorno al fuoco e guardalo.

Per San Niccolò di Bari [6 dicembre], le rondini passano i mari.

A Sant’Ambrogio [7 dicembre] il freddo cuoce.

Chi si rinnova per Maria [8 dicembre], scampa la malattia.

Se San Damaso [11 dicembre] venerate, sarete in pace con chi amate.

Per Santa Lucia [13 dicembre] e per Natale, il contadino ammazza il maiale.

Santa Lucia [13 dicembre], il giorno più corto che ci sia.

Per San Tommaso [21 dicembre], la goccia al naso.

Per gli Innocentini [28 dicembre], son finiti tutti i quattrini.

X